• Bild
  • Bild
  • Bild

La nostra storia. Questo non
è un classico castello

Bild

C’era una volta una fortezza, che in origine era costituita da quattro torri. Il Castel Auer, il cui lato nord si trova sul ripido pendio della Val di Sopranes al confine est di Tirolo. Grazie a questa posizione strategica, è sempre stata più una sede amministrativa che una fortezza. Tuttavia, c’erano edifici residenziali, edifici agricoli e alloggi per la servitù.

Bild

Menzionata per la prima volta nel XII secolo, era di proprietà dei signori “von Auer”. Più precisamente, era di proprietà di Heinrich von Auer, allora giudice del Tirolo e della Passiria. In seguito il castello passò nelle mani della famiglia Botsch, una famiglia di banchieri fiorentini, che si era fatta strada fino alla nobiltà. Nel XV secolo la famiglia Botsch si estinse e l’edificio passò di mano in mano. Fino a quando nel 1919 fu ereditato dai Conti von Khuen-Belasi, che ne curarono il restauro nel vecchio stile architettonico e fecero del castello quello che è oggi:

  • Un castello con la sua piccola cappella dedicata a Sant’Andrea. Un edificio che ha un altare del tardo medioevo del XVI secolo e una stube gotica di 500 anni (la più grande e più bella stube del Tirolo, così si diceva). Un alloggio con appartamenti per le vacanze, accessibile solo agli ospiti della casa.
BildBild
Bild
Bild
Richiedi